Dicono di noi

LA BOTTEGA DEL TEMPO

“Come si legge il titolo nasce dal desiderio di entrare in questo negozio così insolito: il testo ci guida subito e ci aiuta, verso una analisi di fondo che è basilare. Il problema non è comprare del tempo, ma chiedersi come verrà usato. Gli attimini ci dicono che il tempo è prezioso e ci insegnano a valorizzarlo al meglio. L’attimino, con la consistenza e la profondità che lo distingue, ci guida nella conoscenza dei nostri bisogni e nella migliore utilizzazione. Ci invita quindi a conoscere le nostre ragioni e i traguardi che ci proponiamo di raggiungere. L’attimino non è un interlocutore, non dialoga con noi, ma ci pone i quesiti e ci stimola ad attivare l’autocritica. Aldilà dell’argomento specifico questa guida ha una valenza e un’utilità molto vasta. L’attimino, in una sia pur piccola dimensione, ci trasmette una profonda verità e utilità.”

Consuelo

Nella Bottega del Tempo, Nonno sub con l’aiuto Filino e i suoi fratelli, gli instancabili Attimini, costruiscono pozioni di “TEMPO” tempo lento e consapevole, tempo duale, tempo fantasioso e ci trasportano in un mondo fantastico facendoci notare come la frenesia e la smania hanno invaso la nostra vita.
Ma qualcosa ci verrà in aiuto…
Un libro da leggere insieme, grandi e piccini, con calma per cogliere e riflettere su tutti i bei messaggi che contiene.

Angela

Tutti desidereremmo avere più tempo… anche in gocce perchè no… e questo libro ci insegna una grande verità! La si legge negli occhioni dolci e comprensivi di nonno Sub che ascolta tutti, e la si apprende… attimino dopo attimino…
Una storia delicata che ti prende il cuore e ti coinvolge e ti trascina in un turbinio di emozioni… e ti fa riflettere e sognare… Parole preziose che traducono quello che ci affanniamo quotidianamente a rincorrere…
Finale carico di speranza… da leggere tutto d’un fiato anche se vi verrà voglia di rileggerlo tante e tante volte ancora… Leggetelo insieme mamme e bambini, nonnini e nonnine… trovate il tempo… è un libro speciale!

Ivana

Mi interessa in questo periodo leggere scritti sul significato e sul valore del tempo. Consiglio questa bellissima storia per bambini e adulti che ci regala un attimino di respiro nelle nostre vite concitate.

Beatrice

Più vicino al Candide di Voltaire che ad altro che io abbia letto di contemporaneo, ho letto il libro in un baleno, partecipe dall’inizio alla fine. Il sottotesto psicologico è affascinante e la scrittura avvolge come un abbraccio, come qualcosa di conosciuto… Da leggere insieme, grandi e piccoli. Paola Di Pasqua ha inventato un nuovo genere letterario.

Livia

Nonno Subitaneo ed i suoi Attiminii gestiscono una bottega speciale… impacchettando “momenti” e porzioni di “tempo consapevole” si mettono a disposizione di chiunque abbia bisogno dei loro preziosi consigli.Un racconto magico per piccini, ma anche uno spunto di riflessione sul tempo ed il suo valore per noi grandi, troppo spesso trascinati dalle terribili Smania e Frenesia nella vita di tutti i giorni.Un libro da leggere almeno una volta a settimana, da soli o in compagnia!

Elena


Ecco, ho trovato il TEMPO per leggere il tuo libro! Si possono fare tante riflessioni, ma anche fermarsi sulle storie: tempo lento e consapevole, tempo per i bambini, tempo per gli anziani e tempo per sognare (questo ultimo non so se è una mia interpretazione…) per cogliere l’invito a cercare questo tempo per gli altri e anche quello vero per sé, che tanto manca e di cui tutti abbiamo tanto bisogno per non imbarbarirci! Viene anche da chiedersi chi è oggi nonno Sub… grazie e un abbraccio

Claudia

Maestra ci ha commosso molto il Suo libro! Ai bambini è piaciuto molto nonostante sia un libro per più grandicelli. Lo abbiamo letto in due sere e poi abbiamo parlato del tempo, specie di quello che manca… e dei personaggi. E se ai bambini è piaciuto, ai genitori è piaciuto ancora di più… ci sono dentro tutti i “tempi” importanti che i genitori devono gestire legati a pezzi importanti della vita: i figli, i nonni, il lavoro…

Avercelo un nonno Sub a cui chiedere un po’ di tempo… ma va bene anche farsi consolare dal suo libro nel leggere che quel tempo importante spesso manca a molti! Già… il tempo dei bambini col cellulare in mano… bravissima maestra a ricordarcelo e a ricordarci di correre meno e di annoiarci un po’… 

Grazie per queste pagine toccanti e divertenti allo stesso tempo… complimenti da parte di tutti noi!

Genitori classe IA

Il libro di Paola si legge tutto d’un fiato, ma ti scava dentro, ti porta a riflettere su una Società in continua evoluzione, che a volte ti trascina in un vortice che fa perdere di vista i valori più importanti (il rapporto con i figli, gli anziani, i giovani “tecnologici” che scavalcano chi non riesce a tenere il passo con il tempo). Il genere accattivante della favola moderna e le illustrazioni contribuiscono a dare un tocco di leggerezza a un libro con tematiche profonde, destinato ad avere grande successo.

Maria

Una favola “senza tempo” che ti dona, tra una lacrima e un sorriso, un piccolo spazio emotivo-temporale per ascoltare i desideri più intimi, spesso sepolti sotto strati di inutili e frenetiche routine quotidiane; un racconto che commuove col sorriso della speranza, rivestendo il passato di calde sensazioni, variegati colori e inebrianti profumi che rispolverano e riaccendono, con luce vivida, i ricordi di una vita passata, spesso oscurati dal tempo vissuto. Che altro dire… attendo con gioia l’arrivo della signora Noia, sperando che mi porti alla sorgente della fantasia, e vorrei che nonno sub mi attendesse sulla soglia della sua bottega per donarmi un attimino del suo tempo.

Alessia Gobbi

Un libro che tratta con originalità e delicatezza quel tema affascinante che è il tempo.
Parla il linguaggio delle emozioni profonde della vita.
Mi sono identificata immediatamente con i sentimenti dei personaggi e ho sorriso immaginando gli attimini… dipinti in modo amorevole e buffo come accade anche quando si parla dei nostri bambini. È un libro che sa dare buoni consigli, che ci ricorda di vivere con intelligenza e amore i nostri momenti rendendoli preziosi, cogliendone il senso. Una piacevole lettura per grandi e piccoli capaci di fermarsi e condividere in un modo bello un po’ del proprio tempo.

Elisa Previati

Il libro, che mi è stato regalato, me lo sono letto tutto… tutto d’un fiato in una giornata e l’ho trovato meraviglioso, veramente meraviglioso! Io non so se l’autrice ha già scritto altri libri, io non la conoscevo come scrittrice… questo è bellissimo veramente. Sono rimasta proprio innamorata di questo libro, credo lo leggerò più e più volte. Ora volevo leggerlo a mio figlio. Magari alla sera prima di dormire, un capitolo e una storia alla volta. Ringrazio per questo regalo quindi , perché è veramente bello e speciale.

Claudia

Dammi un attimino, un libro per bambini? Non fatevi ingannare dalla copertina, è un libro per gli adulti, poi per bambini. Cosi piacevole che basta un “attimino” per leggerlo!
Ma in realtà te lo porti nel cuore. Speri di ritrovarti con “Tenerino”, per ricevere un po’ di coccole e bacini. Perché rileggendo quelle pagine, compare il tuo attimo Nostalgino, facendo riaffiorare i tuoi ricordi. Il tempo diventa ” adesso”, un “momento”.
Emozioni perdute e in un attimino ritrovate.

Grazie Paola, per aver regalato tutto questo.

Camilla

E sì, un bel libro libro allegro, illustrato, per bambini! E invece proprio no! Se si legge tra le righe di “per bambini” c’è ben poco. Un bell’esame di coscienza per noi adulti invece!
Per genitori, insegnanti, giovani, anziani e figli di anziani… una riflessione profonda e delicata appena accennata, nelle tante sfaccettature che il tempo ha, qui rappresentate dagli azzeccati nomi degli Attimini e dai tanti termini “temporali” che si rincorrono. Un invito a rallentare, a recuperare un dono.
Perché la dimensione che accomuna ogni immagine del tempo, in queste pagine, è essere dono. Un dono prezioso, impalpabile e spesso perso per le strade trafficate e rumorose delle nostre vite.

Caterina

Ho una percezione di tipo uditivo e di solito rabbrividisco quando sento una parola ormai abusata… attimino ma, quanta dolcezza e ricchezza di emozioni, nonché di significato negli Attimini di Paola Di Pasqua! Un libro da leggere e soprattutto da condividere, anche nella lettura, così come indicato dall’Autrice, fra adulti e ragazzi, poichè solo apparentemente la favola è indirizzata ai bambini… anche noi adulti possiamo riconoscerci negli atteggiamenti e nei problemi dei protagonisti e desiderare un Attimino tutto nostro che ci faccia ritrovare serenità. Fra le varie immagini scaturite dal Tempo Fantasioso, che sicuramente passa molto spesso dalla casa dell’Autrice, ho sentito particolarmente mio il Tempo del Ricordo, la necessità di far capire alle nuove generazioni quanto sia importante ascoltare le esperienze di chi è nato prima, davanti alle quali forse talvolta si può sorridere ma anche stupirsi ad arricchire la capacità di mettersi in relazione con l’altro attraverso un ascolto consapevole. Libro ricchissimo di spunti, scritto in lingua colta, ricca ed avvincente eppure capace di parlare ai più piccoli, corredato da immagini di grande fantasia e delicatezza, anche nella scelta delle tinte, grazie all’arte di Chiara Navone… colori che ritornano sulle carte da pacco nella bottega degli Attimini, come l’evocazione del glicine e del suo significato nelle culture orientali. Ho cominciato questa pagina di considerazioni personali citando la percezione uditiva e sono passata in seguito a considerare la visiva, chiudo con un altro senso importantissimo nella nostra vita affettiva e di relazione, il tatto, sottolineato da Paola Di Pasqua con la grande valenza degli abbracci e delle carezze degli Attimini preposti a confortare noi poveri esseri umani.

Stefania Angela Zanelli

Si tratta di un racconto che si legge in un fiato ma che poi necessita di una seconda rilettura e poi di una terza…perché è una sorta di multiverso, si intravedono numerosi livelli interpretativi: quello più immediato è la freschezza e l’incanto del paesello circolare, della sua ultima bottega del tempo, dei personaggi che la gestiscono con la saggezza di nonno Sub e l’imprevedibilità dei multiformi Attimini, elementi questi, vivificati anche dagli evocativi disegni di Chiara Navone, che stuzzicano la fantasia di un potenziale lettore bambino, ma questo è solo il livello superficiale, infatti c’è molto di più: è anche una sorta di manuale pratico per un uso consapevole del tempo, molto utile soprattutto per gli adulti. Si intravedono i nemici: la velocità, la fretta, la frenesia, la smania ma soprattutto si ricevono le ricette per combatterli: lo sviluppo del tempo lento e di qualità, rappresentato simbolicamente anche dal nome evocativo del paese, Kairos, il tempo opportuno il tempo puro, quello che i bambini sanno riconoscere, ma ci sono altre armi di cui ci possiamo servire: gli abbracci, le carezze, l’ascolto degli altri, che necessita di calma, di attenzione e di empatia senza scordare il colpo di scena finale: cos’è che vivifica la fantasia e che produce nuove idee, insomma qual è la vera linfa vitale? La noia, lo spazio vuoto senza distrazioni che può innescare i voli della creatività. Un altro livello è da ricercare in un possibile uso teatrale del racconto, io credo che Paola nei panni di nonno Sub, dei sorprendenti Attimini intraveda l’interpretazione dei bambini e magari dei bambini che già hanno interpretato i suoi lavori passati o degli allievi attuali in cui si possono già scorgere determinate caratteristiche sceniche, per fare un esempio posso immaginare anch’io la scena comica degli attimini bambini che prendono a calci nel sedere i clienti che richiedono flaconi di tempo inutile! C’è ancora un livello che mi piace considerare ed è molto personale: Paola ha rivelato che l’ispirazione del racconto le è scaturita da un soggiorno in Val Maira, ebbene per qualche giorno ci siamo stati anche Stefania ed io, abbiamo fatto passeggiate con lei in quei luoghi meravigliosi e mi ricordo che un giorno Paola mi chiese come avrei usato volentieri il mio tempo futuro ed io risposi che mi sarebbe piaciuto dedicarlo in misura maggiore a mia madre ormai novantenne… il succo di questo discorso lo ritrovo nel racconto e leggo una frase che mi ha davvero commosso: “ho la fretta di chi sa che è proprio ora che serve quel tempo”…
insomma nonno Sub, avrei bisogno di un po’ di “Adesso”!

Marco

Il tempo è vita, interazione, abilità nel cogliere e valorizzare ogni attimo -seppur fuggente- della nostra vita. Fermare lo scorrere del tempo non è possibile sotto il profilo cronologico ma sotto il profilo dei sentimenti, delle sensazioni, delle percezioni, delle impressioni e di tutto ciò che compone il ricordo si può sospendere il trascorrere dei secondi, dei minuti, delle ore, dei giorni, dei mesi e degli anni. Ogni attimo deve essere vissuto con intensità puntando alla qualità perché solo così lo si può conservare in uno scrigno da custodire con cura ed è questo che ho colto nella lettura di “Dammi un Attimino!”.
“Dammi un Attimino!” è un racconto fantastico, incentrato sulla qualità del tempo, suddiviso in quattro percorsi di lettura ambientati nel paese di Kairos ove esiste un solo Crono-emporio ovvero una Bottega del Tempo gestita da nonno Subitaneo, che elargisce a clienti, provenienti da vicino o da lontano, una qualche formula di tempo speciale.
Ogni lettore può compiere un viaggio introspettivo attraverso le splendide storie raccontate dall’autrice e valorizzate dalla sua capacità di osservazione, dal suo acume e dalla sua sensibilità profonda. Paola Di Pasqua ha regalato ai suoi lettori una serie di racconti da leggere sia in un contesto di intimità, perché capaci di suscitare stati emotivi intensi legati a storie personali o a momenti particolarmente significativi della propria vita sia in uno spazio di condivisione preziosa tra adulti e bambini (“spazio all’incontro tra grandi e piccini”). Le illustrazioni notevoli di Chiara Navone rendono accattivante l’opera per grandi e piccini, l’accompagnano e contribuiscono a creare l’atmosfera.

Marta

Un libro che tratta con originalità e delicatezza quel tema affascinante che è il tempo. Parla il linguaggio delle emozioni profonde della vita.  Mi sono identificata immediatamente con i sentimenti dei personaggi e ho sorriso immaginando gli attimini… dipinti in modo amorevole e buffo come accade anche quando si parla dei nostri bambini. È un libro che sa dare buoni consigli, che ci ricorda di vivere con intelligenza e amore i nostri momenti rendendoli preziosi, cogliendone il senso.  Una piacevole lettura per grandi e piccoli capaci di fermarsi e condividere in un modo bello un po’ del proprio tempo.

Elisa